Contattaci: 06 44252248   |     Scarica l’App delle Spese per Android >   |    Scarica l’App delle Spese per iOS >
15 maggio 2015

Usura, la storia: “Mi minacciavano, avevo paura ma ce l’ho fatta”

usura testimonianza violenza cosa fare

L’usura è un baratro dal quale si rischia di non uscire: lo sa bene Simone (nome di fantasia), che ha raccontato al Corriere della Sera la sua storia. Da 13 anni nel commercio, Simone inizia ad avere problemi di denaro: si rivolge alle banche, ma la porta dell’accesso legale al credito è chiusa. Allora cede, e cade nelle mani delle persone sbagliate che accettano di finanziarlo: ma “la sera stessa mi hanno detto che avrei dovuto rispettare delle scadenze”. Arriverà ad indebitarsi fino a 450mila euro con emissari dei clan mafiosi.

«Dopo la richiesta dei fidi, i prestiti, la Banca ha chiuso i rubinetti, quindi un giorno mi sono rivolto a delle persone che frequentavano spesso il mio negozio, la sera stessa mi hanno detto che avevo delle scadenze da rispettare». Caduto nel giro degli usurai ha inizio il suo calvario. Gli uomini appartengono ai clan di Roma dei Casalesi e dei Casamonica. I debiti con il passare dei mesi aumentano, gli usurai anche. «Più volte hanno minacciato di fare del male alla mia famiglia, di violentare mia moglie, mia figlia». La tattica descritta è crudele, gli strozzini incutono paura non lasciano spazio alla fantasia descrivono il dolore che patirai se non consegni loro il denaro. Veloci, spietati. «Ti tremano le gambe, la notte non dormi, pensi solo a come pagare a dove trovare i soldi, a rischio c’è la tua famiglia, la tua vita»

E’ grazie all’azione dell’Ambulatorio Antiusura presiediuto da Luigi Ciatti che Simone riesce a risollevare la sua vita.

«Sono gli stessi usurai che, non appena avvertono che la tua attività è in perdita ti chiedono se hai bisogno di denaro e tu magari nella disperazione accetti il loro aiuto ed è in quel momento che firmi la tua condanna». È tanta la paura. Poi un pensiero, la voglia di farla finita, infine il riscatto, il coraggio.

Puoi leggere la storia di Simone a questo link, o direttamente qui sotto.

Acnhe tu come Simone hai bisogno di aiuto? Sei una vittima di usura, o pensi di poterlo essere?
Pensi di usare male il tuo denaro?
Contatta l’Ambulatorio Antiusura ai numeri in fondo alla pagina:
possiamo aiutarti.